#API#microservizi#deploy#node#performance#serverless#cloud#angular#reactjs#vue#PWA#SPA#serverless#CSS#performance#js#quality#ABS#security#gdpr

Lo scorso 10 ottobre 2019 ABS ha partecipato alla conferenza organizzata da “Corley Cloud” incentrata sullo sviluppo di API solide e manutenibili e, più nello specifico, su sviluppo API in Cloud.

La giornata comprendeva due tipologie di conferenze, una sullo sviluppo API e una sullo sviluppo di WebApp.

Il calendario fitto di sessioni (ognuna su una diversa tematica) è stato focalizzato sui concetti principali per lo sviluppo e il mantenimento di applicazioni sfruttando la potenzialità delle architetture a microservizi.

Si è discusso di “security” delle web API analizzando i vari livelli di sicurezza partendo dal web ed arrivando fino al encrypting dei dati sul database.

Sono stati illustrati i punti cardine che lo sviluppatore dovrebbe seguire nella realizzazione di un software, con vantaggi e insidie.

I microservizi sono un approccio architetturale alla realizzazione di applicazioni. Quello che distingue l’architettura basata su microservizi dalle tecniche monolitiche tradizionali è la suddivisione del software nelle sue funzioni di base, da qui l’aggettivo ‘micro’, che comunicano tra di loro con protocolli leggeri e standardizzati al fine di erogare la macro funzionalità prevista. Ergo un altro focus importante è stato quello su privacy: anonimizzazioni, cancellazioni e gdpr. L’intervento tecnico è stato ampliato da un intervento di un legale che ha spiegato l’importanza di rendere chiaro e trasparente il sistema di raccolta dei diritti che una persona può esercitare, quando vengono trattati i suoi dati personali. Da qui si è proseguito verso la spiegazione di strategie di sviluppo API sicure, per evitare furti di dati sensibili mettendo in evidenza punti critici e esempi di attacco.

Inoltre si è discusso su una delle figure che sta diventando sempre più importante nel modo informatico attuale: il DevOps; quest’ultimo sfruttando tecnologie quali Docker e Kubernetes ha le potenzialità di risolvere molti problemi riguardanti la scalabilità dell’architettura di un software.

Abbiamo assistito a un gran bel lavoro di organizzazione in merito a contenuti e interventi.

ABS ha avuto la possibilità di confrontarsi con colleghi di altre aziende, con conseguente scambio di idee, dritte su sviluppi e scambio di contatti.

Prossimo appuntamento per la #CloudConf 2020 il 19 marzo a Torino! 😉

Antonella & Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.